Lug 15

Dylan Dog: un fumetto tutto napoletano

Fumetto Dylan Dog - mannagg a culonn

Fumetto Dylan Dog - "mannagg a culonn"

Nei suoi fumetti si presenta come l’indagatore dell’incubo, ma cosa può succedere se Dylan Dog inizia a parlare il dialetto napoletano e gli incubi che deve affrontare sono quelli tutti reali dell’Italia di oggi?
L’idea nasce dalla fantasia di Francesco Burzo e sta letteralmente spopolando sul famoso social network Facebook con la pagina Copertine rivisitate di Dylan Dog che vanta ad oggi oltre 9000 “mi piace”.
L’idea è apparentemente semplice ma con un risultato davvero esilarante: sostituire i titoli originali delle più famose copertine dell’opera di Tiziano Sclavi  con poche semplici parole in dialetto affrontando temi di attualità e ironizzando su quelli che sono i problemi della nostra Italia.
Francesco Burzo è impegnato in diversi progetti, tra i quali “impara l’arte e giocatela a carte” , dove si occupa di “rivisitare” in chiave comica le opere d’arte, inoltre scrive dialoghi di cabaret per alcuni comici e quindi ora non ci resta che scoprire cosa ci riserverà per noi di “Vengo dal Sud”.